Si nasce due volte. E poi anche più.

E un giorno, di un tempo tra gli interstizi dell’ordinario calendario,Anche per me arrivòLo Spirito del Fuoco.Fiamme senza permesso, devastanti.La cenere del vecchio io è il primo fertilizzante per il nuovo.Ma mentre bruci non lo sai. E non lo vuoi.Fa male.Piccola, spaventata, con una fiducia che non veniva da me, ma era mialasciai che il processo accadesse. Il corpo guarì deficit cronicie scelse il vegetarianesimo, senza tante spiegazioni!Il cuore si aprì così tanto, inaspettatamente, da far male a lungo,nei molti giorni di un’estate di rinascitatrascorsi nella penombra che protegge.Impossibile allora reggere il quotidiano senza Senso.La mente impazziva, cercava, chiedeva. Era … Continua a leggere Si nasce due volte. E poi anche più.