Amiche-madri

Uno scritto dedicato alle amiche che hanno cura, anche, del mio nutrimento; che rispettano i miei limiti e le mie tendenze con leggerezza, creatività e passione per la ricerca degli ingredienti migliori. Dolcemente sorelle, discretamente amiche. Così sono le donne che mi sono accanto, intorno, di cui sento l’energia di accoglienza, di protezione, di stima, di richiamo quando serve. Mi nutrono le mie amiche sorelle, anche fuor di metafora. Con cibi della tradizione, e non. Vegetariani o vegani tutti. E tutti impregnati d’amore. Mi chiamano poco prima di pranzo, certi giorni, senza preavviso. E mi offrono pranzi curatissimi. Oppure ci … Continua a leggere Amiche-madri

Dirigersi verso la propria fioritura.

Noi umani ci costruiamo fin dalla nascita infiniti mo(n)di, contorti e creativi, per proteggerci dall’”esterno” oppure per darci una “forma visibile” agli altri che GARANTISCA il riconoscerci, che attesti il nostro essere vivi, che ci confermi “un posto al sole”! Queste costruzioni che noi ci facciamo, per terrore e disperazione inconsci, da un lato, apparentemente, ci proteggono e ci “confermano”, dall’altro divengono la nostra gabbia: la prigione di noi stessi (del nostro Sé profondo) a cui impediamo di librarsi in volo. E trascorriamo l’intera nostra vita cercando inconsapevolmente, grossolanamente, contraddittoriamente la nostra Libertà, al di fuori di noi. Ma, contemporaneamente, … Continua a leggere Dirigersi verso la propria fioritura.

Come polvere di fioriluce

Come polvere di fiori lievi sul vento, la luce nuova di giorni-porta, verso possibili rinascite; ulteriore, ennesima, chissà quando arriverà l’ultima, possibilità. Da vivere, da annegarci dentro, da carezzare con delicatezza eccessiva, da mordere, affamati. Contando il tempo lucente e imprevisto delle lune. Morendo, per ora, ogni giorno. E ogni giorno respirando, annaspando, sospirando. Con la luce, grazie alla Luce, stretta alla luce, ogni giorno, amando.   Continua a leggere Come polvere di fioriluce