Quando

Quando vai dopo molti giorni a stare un po’ con tua madre

e lei ti fa trovare già pronti una serie di piatti da portare via:

ricette preparate con ingredienti freschi; biologici, per quanto possibile;

sostanzialmente vegani, secondo l’antica istintiva tradizione salentina.

orto di casa

Quando ti viene a trovare una persona che ha per brevissimo tempo
lavorato con te,

e capisci che è semplicemente triste, perché ora che non ci fai più nulla insieme,

non vorrebbe perdere la tua amicizia perché ha imparato a conoscerti

nei ritmi incalzanti e nelle emergenze; e ti stima.

Ed allora viene da te con un mazzolino di girasoli, allegramente fuori stagione!

Quando dopo decenni di vita infinita, t’arriva una mail così:

….’’Ciao, sei venuta perché vuoi imparare…bene…allora dimmi…….sai fare qualche disegnino?”

E la bimbetta Antonella mi risponde secca: ”ma se io sapessi fare qualcosa sarei venuta da te?….”

E tu resti per un bel po’ basita…poi elabori…rimugini…

e infine un ricordo esplode colorato nella testa!

E allora ti vengono i brividi; sorridi, da sola; ti spuntano due lacrime ansiose di altri frammenti:

la signora che ti scrive è stata la tua prima educatrice; colei che,

avevi appena cinque anni, ti ha iniziato all’importanza del sapere,

al rispetto per chi ha lavorato prima di te, all’amore assetato per la lettura.

Tu ancora non lo sapevi, ma quell’esperienza di semi di riso avrebbe segnato
di bambini da educare, di adulti da formare,
di umanità sofferente o inquieta, come te, il tuo destino.

destino

Quando hai ospitato un amico.

Tu hai fatto delle cose importanti per lui; come lui per te.

Reciprocamente molto importanti.

E lui poche ore dopo la partenza ti scrive:

Grazie per la tua ospitalità, grazie per la tua pazienza, per i tuoi consigli

e per le tue visioni-previsioni…

grazie per il tuo “ascolto”, per la tua lungimiranza

grazie per tutto quello che hai fatto e anche per quello che non hai fatto ancora

grazie per le parole dette e per tutte quelle che ancora dirai

grazie per la tua umanità…grazie semplicemente per essere quello che sei

non diversa ma semplicemente umana…..

sostegno

Quando un giorno una persona, con cui avevo comunicato a lungo una sera, tempo prima, mi salutò con un affettuoso: “ciao biancaluce”ed io capii che,
a prescindere dal mio ego, delle volte l’Esistenza
si manifesta anche attraverso me, rendendomi utile;
e questo mi commosse tanto.

biancaluce

 

Quando accadono cose così, e molte altre ancora,

allora tu pensi che sei stata brava a costruirti dei rapporti affettivi degni di tale nome.

L’autostima si nutre dell’amore che gli altri ti mandano, in mille forme diverse.

Quell’amore è il frutto dell’amore che tu riesci a dare. Quanto poco sia, poco importa.

L’Esistenza risponde. Amore richiama Amore.

Allora tu puoi ringraziare chi ti ha quasi costretto a metterti in cammino.

Puoi ringraziare chi ti ha preso per mano; ed ancora lo fa.

Infine, arrivi a comprendere che puoi, finalmente, permetterti il lusso

di ringraziare te stessa,

per il coraggio nel tuffarti senza tapparti il naso

e già sapevi che l’acqua avrebbe avuto un sapore sgradevolissimo;

per il silenzio con cui hai imparato ad accogliere gli insegnamenti

duri, aspri, graffianti;

silenzio

per la fiducia senza se, senza ma, senza perché (la prova più dura, imparare a non chiedersi perché) con la quale in certi momenti hai realisticamente accettato che forse, ad affrontare una prova, ne potevi anche morire. Morire fisicamente; o magari anche solo interiormente.

Ma hai chiuso gli occhi,

respirato profondamente, lentamente, senza fermarti

ed hai sussurrato: se questa è la tua volontà, allora così sia.

E dopo il salto, nel vuoto pieno di tutto, hai scoperto di essere ancora viva;

più viva di prima. Ma non saresti mai più stata la stessa di prima.

Perché avevi ricevuto doni.

rinascita

Grazie ai miei Maestri; per loro, eterno riconoscimento.

Grazie a chi mi si affianca, e prova, a volte annaspando, a camminarmi accanto.

Grazie a chi, prima o dopo, si allontana spaventato, perché mi ricorda la mia finitezza.

accanto

Grazie agli spiriti dei mondi superiori, per la protezione e la guida; anche quando è severa e dura.

Pachamama

Grazie a Madre Terra, e ai suoi diecimila esseri, che osservano, indicano, sorreggono;

e mai si lamentano.
gratitudine

 

Annunci

8 pensieri su “Quando

  1. …non avrei mai immaginato di leggere quì parole per me fin troppo familiari seguite da una foto che non è solo il ricordo di un giorno trascorso, ma prova tangibile di qualcosa che ha preso forma e sostanza in momento in cui tutto mi era così ignoto…questo è per un dono inconmensurabile…………

    Mi piace

  2. Ho passato un’intera mattinata a fare alchimie in cucina e metà del pomeriggio a riportare ogni cosa quasi al suo posto; è circolato amore intorno alla tavola e tanto basta,
    ho lasciato i perchè, mi distraevano dal cogliere il come.

    Un abbraccio 🙂

    Mi piace

  3. Hai fatto una cosa importante scrivendo questo ispirato post: ha disegnato l’energia degli affetti, la potenza dell’amicizia, la straordinaria capacita’ di auto-moltiplicazione dell’amore, la misteriosa trama di interdipendenza che si intreccia inissolubilmente fra le persone che si aspettano, che si ascoltano. Che si cercano. E che si trovano, e poi si ritrovano.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...