Boschi di fiume e vento, di pioggia e fuoco.

Tra luci di lucciole abbagli di fate.
Uno

Fango ai piedi, intriso di paure vomitate
da esploratori coraggiosi.
Anche disposti ad onorare il limite,
se necessario.
I canti preghiera sono vibrazioni totalizzanti
che non riconoscono alcun paletto, né difficoltà.

iantra

Il suono profondo del suono dei tamburi è sostegno incessante.
Piove, nel bosco di notte, sui corpi seminudi
lavati dalla pioggia e asciugati energicamente dal vento di montagna.
Impossibile ammalarsi nel transe di preghiera.
Si può anche accettare con umiltà l’abluzione nelle gelide acque del fiume
che sempre romba.
Determinata pulizia.
fiume

2 pensieri su “Boschi di fiume e vento, di pioggia e fuoco.

  1. Un intenso e profondo contatto con la natura, con il suo suono, con il rombo della vita che scorre sotto i piedi e sopra le preghiere.
    L’acqua del fiume, il ciclo della vita.
    L’eternita’ del vento e la brevita’ della vita di una lucciola. Ed in mezzo, gli uomini.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...