Insegnamenti, allenamenti, indicazioni. Ancora.

Un’altra notte per i segni.
Come Alice, la fatica di comprendere le prove
nel momento stesso in cui si deve superarle.
Acque profonde, aria rarefatta.
Stretta collaborazione di anima e animus.
Terreno scivolosissimo.
“Non soffocare”.
Ci vuole molta molta delicatezza.
Centratura.
Fede.
Contatto.
Zero.

Annunci

2 pensieri su “Insegnamenti, allenamenti, indicazioni. Ancora.

  1. Mi è molto piaciuto quel riferimento ad animus e anima, l’eterno rincorrersi tra razionalità e irrazionalità, quasi corteggiarsi, in quel loro provare sofferenza, dolore, gioia, fino ad inseguire quella pace che è il traguardo ultimo. In quello specchiarsi e riconoscersi dopo lunga ricerca. L’inconscio che ci guida, l’arte di imparare la disciplina e di conservare l’energia di cui abbiamo bisogno.
    Quel disporsi in cerchio e comprendere di essere un unico abbraccio, un unico essere nel trasfigurare le proprie emozioni. Fino ad esprimere il nostro io interiore, quello però sconosciuto, lo zero che diventa uno.
    ciao
    Angela

    Mi piace

  2. “L’inconscio che ci guida, l’arte di imparare la disciplina e di conservare l’energia di cui abbiamo bisogno”… nello Zero zen, Casa…in questo caso è bene che Zero sia e tale resti 😉 perhè se diventiamo concreto “uno” rischiamo di soffocarci, farci soffocare o soffocare l’altro da noi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...