Storie di vicoli, di buio, di vento.

Fremono impercettibilmente le pietre, la sera, nell’antico paese di mare che tocca l’Est.
vicoli
Il vento di tramontana gocciola umidità del Sud.
Tra i rami di fichi selvatici, affacciati sulle voci del porto, voci maschili dai toni alti, decisi,
si infila una folla disordinata di spiriti.
varchi
Anime che vogliono dire, anche di cose dei vivi.
Fantasmi che indicano passaggi, forse segreti.
Invisibili senza nome, in una notte in cui si possono, forse, toccare.
Gratitudine della percezione.
Primi battiti di un terrore possibile davanti a linguaggi tanto altri da essere sconosciuti.
dimensioni_parallele
Inusuali scompigli dei capelli ricamano messaggi nell’aria,
sopra un cotone caldo che si fa ponte tra dimensioni,
troppo spesso, dissacralmente, scisse.
ricami

(le foto Varchi, Dimensioni parallele e Ricami sono di Corrado Invidia, liberamente rielaborate da me)

Annunci

2 pensieri su “Storie di vicoli, di buio, di vento.

  1. la notte accompagna vite impercettibili di giorno..esistenze in bilico su quei pavimenti dove non si ha più terrore di camminare..voci si odono lontano, coscienze rielaborate nella nostra mente, anime che accompagnano le nostre passeggiate, si staccano dai muri e diventano libere…di respirare..di sognare..di camminare..lasciando i loro segreti a vicoli e piccoli usci che sapranno conservare il loro segreto…voci..ci parlano, qualcuno le sta ascoltando..qualcun altro le sta cercando, tra poco le ragnatele che hanno disegnato i loro destini si incontreranno…la notte è lì, non vedi le sta accompagnando..
    buona giornata Anto
    Angela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...