Ogni azione può essere un modo ulteriore

In queste sere è tornata la pizzica di piazza,
pronti!
su basolati lucidi di pioggia, con la familiarità di zaini accatastati per terra, gli uni sugli altri come a tenersi compagnia, di amici a cui ridono gli occhi per abbracci ritrovati.
zaini&borse

Escursioni in natura in un corso di avviamento al mondo del lavoro, con adolescenti che hanno abbandonato il percorso di studi, consentono di raccogliere camomilla, tenerla in vasi e farne tisane.
Alimini
Il territorio che abbiamo esplorato, i miei corsisti non lo sapevano, è un luogo intriso di energie, opposte e forti. I contadini del posto lo sanno bene e i loro racconti consentono viaggi …multidimensionali… E così sia!
CanaleScuro

Certi fine settimana dedicati a…”parlare con l’Ombra sì, ma parlarci Chiaro!”
ScuolaBTE

Tra una programmazione e una progettazione, relazioni e questionari, mi trovo il giusto tempo per fare il pane.
Con lievito madre, naturalmente…Amarsi passa anche da qui.
calma

C’è “volgarità” nel mondo, come negarlo. Ne parlavo oggi con un nuovo “amico” su fb. E allora voglio che si riconosca anche quanta bellezza c’è! Quanti sorrisi. Quanti gesti gentili. E generosità. E disponibilità.

E così mi trovo a pensare a chi non è stato tanto forte da reggere la follìa, quella vera sociale, veleno che intossica subdolamente. Mi sento stringere all’altezza del cuore: perché io non sono crollata? Perché da tanto dolore ho potuto ricavarne forza e gioia?
Poi, chino il capo, ricordandomi i moniti di compagni di viaggio più anziani di me e riconosco che la porta della via della comprensione non si apre con i perché, ma con i come.
Una questione di “modo ulteriore”…

Per abbracciare tutti coloro che non ce l’hanno fatta e per quelli che non ce la faranno.

Annunci

9 pensieri su “Ogni azione può essere un modo ulteriore

  1. Ciao Antonella sei davvero brava a fare il pane!!!!!!!
    Io da piccola amavo guardare la mia nonna quando era intenta a fare il pane,che forze in quelle mani ,ma anche quanto amore nel fare i vari (PIEZZI DI PANE)e le (LE FRASEDDRE)UMMMMM quanto erano buone………….
    ahhhhh che bei ricordi ,,un bacione Antonella ti mandano un bacio Dolores,e Silvana.,,e naturalmente io.

    Mi piace

    1. Grazie splendide donne!

      Ma non è vero che sono brava a fare il pane: sto imparando. La procedura è apparentemente semplicissima ma (e qui cè il trucco) esige un’attenzione amorevole che non si può ingannare…
      p.s. oggi mia mamma mi ha detto che ha fatto le friseddhe! Nei prossimi gg vado a prendermene un po’ 😉

      Mi piace

  2. “C’è “volgarità” nel mondo” e quanta attenzione per non lasciarsi travolgere e quanto siamo fortunati se “la buona sorte” non ce l’ha data in dote.
    Un sorriso, di quelli quando uno pensa 🙂

    Mi piace

  3. Ciao beddrazza,ho saputo che sei stata dalle mie ehhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!
    BEHHHHHHHHHHHHH NON SI AVVISA ,NON SEI STATA NEANCHE CAPACE DI DIRMELO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma ci taggiu fattu ,nu su chieu amica tua !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Nu ci possu cridere ca si vannuta e nu l’aggiu saputu prima ieu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    L’aggiu salutu da terze ristiuane ,!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    N.B sto scherzando ,non me la sono presa,ma mi dispiace che avessi il telefono spento .
    Mi hanno raccontato che sei diventata piu’ bella ,ti sei scatenata ehhhhhhh!!!!!!!
    un forte abbraccio Claudia.

    Mi piace

    1. …più bella??? none, quello l’affetto è che fa parlare 😉

      Che mi sono “scatenata” è vero, lo ammetto: la musica era FASCINATRICE!!!

      Non ti ho detto nulla per non condizionarti; e quando ho visto che non eri là, sono stata contenta di non averlo fatto, proprio per questo motivo.
      Ma chissà chi sono le “terze cristiane” ah??? (o “ristiuane” come dite voi) 🙂 n.b. C’era anche un ristiuano maschio… 😉

      Serata meravigliosa; peccato che i tricasini non si lascino andare al flusso intenso delle loro stesse emozioni… possibilità che non tornano mai più…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...