Avalon e altre mappe

“Avalon sarà sempre accessibile per chi saprà trovare la strada: ma se l’umanità non vi riesce, allora forse questo è il segno che non è pronta”.
passaggi
Ritrovare l’antico senso. Il filo perso delle linee di forza.
Finché si sceglie di restare.
Per molto tempo stivali di tetro piombo si impongono al posto delle chiare ali.

Paradossi d’instabilità consapevole.
Quanto più si è nell’urlo tanto più il silenzio è ovattato.

Con piedi lievi sfioro attraversandole sabbie mobili dal colore di fango scuro.

Annunci

27 pensieri su “Avalon e altre mappe

  1. Bisogna ritornare alle radici originarie e rendersi consapevoli della loro forza,non comprenderlo significherebbe restare ovattati in quel silenzio,senza che nessuno ci ascolti..un urlo nella nebbia..
    Ciao
    Angela

    Mi piace

  2. Nana’ e Oxum mi stanno accompagnando, in questo momento di questa mia evoluzione; ed un posto ritorna sempre, Monte Carmel.
    Un po’ come Avalon, luogo dove ataviche radici e appartenenza risuonano, solo per chi sa ed e’ pronto ad ascoltare; con fierezza e positivo orgoglio, per chi accetta di essere messaggero incompreso oggi, ma che lascia una lieve impronta per domani …
    Grazie Antonella, per avermi ricordato che io ho scelto di restare, e di onorare.

    Mi piace

  3. “Avalon è l’isola avvolta nella nebbia,dove il tempo scorre lungo un altro percorso,sospesa tra il mondo reale e il mondo interiore,una nebbia che solo pochi possono oltrepassare per riconoscersi”
    I Druidi conoscono la strada per arrivare e i Cavalieri proteggono l’entrata, passare quell’albero che lascia un varco non è così semplice, forse solo i meritevoli diventano invisibili a questo mondo per accedervi. Le radici dell’albero creano strani giochi che sembrano rappresentare un drago che dorme ai piedi dell’albero. Una guardiano? Un monito per i Cavalieri dell’Antico Codice? Un ricordo al rispetto che in un tempo lontano gli uomini avevano per i draghi?Il falco ha cacciato le ultime stelle osservando il passaggio dei portatori di luce. Semplici messaggeri o Angeli?

    Buona Serata

    Sun

    Mi piace

      1. I post sono come i libri. Ci scelgono anche quando pensiamo il contrario. Forse questo post pensa di non aver concluso e vuole offrire altri spunti a noi tutti.
        Io ho fatto altre riflessioni e tu?

        Sun

        Mi piace

      2. Innanzitutto e credo che questa sia la cosa essenziale è come a distanza di pochi giorni il mio commento sullo stesso post sia cambiato radicalmente,forse l’assenza del cancello m’ha tratto in inganno forse no..sta di fatto che la mente umana è volubile e tende a ripensarci..ed è utile riflettere e ammettere che esistano anche altre considerazioni.Casi strani comunque.Dov’è l’arcano?

        Mi piace

      3. il cancello è stata una variabile determinante per quasi tutti i commenti, ora sostituita dal suo opposto: l’apertura.
        Molto interessante.
        Sembra un esperimento di comunicazione…

        p.s. ma quando me ne sono accorta non ero così ben disposta con l’invisibile team di blogs.it!

        Mi piace

      4. Direi che è un esperimento ben riuscito..andare oltre il cancello,superare le sabbie mobili..e vedere la luce,illuminati da essa e illuminanti nei pensieri e nell’azioni.
        p.s ora sei più ben disposta verso noi invisibili bloggers?

        Mi piace

      5. dipende. sinceramente preferisco avere a che fare con persone che si mostrano. ma fino a che c’è rispetto e buona educazione, ci si può relazionare almeno fino ad un certo livello. chiaro che “oltre” non si può, il gioco è impari. ma va bene anche così.

        Mi piace

      6. Grazie..di cuore..i tuoi post mi fanno stare veramente bene..piccole perle di comunicazione da cui ognuno di noi dovrebbe attingere per impreziosire e nutrire la propria mente.
        Angela

        Mi piace

  4. una parte di me, quella fatta di neuroni uno appresso all’altro in file indiana, è pronta a chiedersi: come mai ricevo da Antonella un post che “sembra” uguale ad un altro già edito (si dice così?)qualche giorno fa?
    L’altra parte di me, quella con gli sfilacci di cuore, è felice di un tuo post privato, non si fa tante domande e accoglie in dono l’albero.
    Ho bisogno anch’io di “Ritrovare l’antico senso. Il filo perso delle linee di forza”.
    Mi farei piccola piccola per entrare nello spazio tra quelle radici e me ne starei accovacciata per un po’; prenderei tutta la forza della terra e poi uscirei a vedere il sole.
    Ti abbraccio forte forte.
    Maria Grazia

    Mi piace

    1. è un’alchimia di blogs.it! Io non ho fatto nulla! Pazzesco.
      O è lo scherzo dolce di uno spiritello…dati i giorni particolari (mode americane a parte)? Boh!

      Cara, ci siamo commentate nello stesso momento!
      “Sincronicità”! ammoniva il grande jung! 🙂

      Mi piace

      1. è uno scherzo bellissimo, vuol dire che ne avevamo bisogno.
        E per aumentare l’intrigo, io l’ho ricevuto come privato e anche se è pubblico, Antonella nu te ne curare, io lo custodisco gelosamente come privato
        Ciao bella 🙂

        Mi piace

      2. ogni parola che scrivo, vorrei fosse ritenuta “privata” da chi la legge perché, so che è poca cosa, ma per me è un gioiellino prezioso dell’anima mia…
        Perciò: grazie, animabella.

        Mi piace

      3. P.S. Grazie per avermi ricordato il grande Jung, da un po’ non vado a trovarlo nelle mie immaginazioni, dovrò rimediare quanto prima. Ti va di andare insieme qualche volta?

        Mi piace

      4. e ca certu! io lo sto avendo bello frescoin testa perché lo sto citando spesso in una mia tesi per la scuola di biotransenergetica.
        cara ti anticipo che ti inviterò per la presentazione di un libro in cui, in modo molto lontano ma molto diretto il Maestro c’entra eccome! E così lo “andremo a trovare” insieme!

        Mi piace

  5. Sicchè trattasi di spiritelli e non di scelta consapevole?
    Ammetto di aver pensato che volessi ribadire qualcosa o “correggere”, non so…
    Visto il post privato ho creduto addirittura fosse una sorta di “richiesta d’aiuto” agli amici.
    Quanti viaggi abbiamo fatto.
    E lo scazzamurreddhu se la ridacchia..e noi pure.
    bacetti

    Mi piace

    1. “quello” mi sa che si è proprio divertito in questi giorni, saltellando sul mio computer! un mio amico ing informatico, serafico e paziente mi fa: i quesiti e i problemi che mi poni tu, non li ha nessun altro. Mo’, te pare?! 😦

      Mi piace

      1. Ma ciao bella signora!
        Sto bene e tu?
        Ultimamente passo spesso dalla piazza e posto pure.
        In questi 2 giorni sono stata in viaggio…
        Vedi invece come la nostra Anto non si ferma mai?…
        bacetti (uno a te e uno ad Anto che ci ha ospitate)
        lafrafatina

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...