Un vulcano dietro lo sguardo fiero di una donna anziana

Ieri sera sono andata a ballare nella periferia di campagna di un paesino vicino Otranto, Uggiano La Chiesa che celebra i patroni  Santi Medici. Come tradizione da… sempre, tavolate di carne lessa di maiale, molto buona, pare, ma dalla quale personalmente mi tengo a decisa distanza   vino buono e un gruppo di pizzica, gli Ariantica. Una serata di pizzica e tarantelle, più canti di lavoro e d’amore e tammurriate, per quanto obbedisca ad un canovaccio abbastanza standardizzato, riserva sistematicamente delle sorprese; di qualsiasi tipo e qualità. Impossibile annoiarsi: ci si può divertire moltissimo, o emozionarsi, o incavolarsi con il … Continua a leggere Un vulcano dietro lo sguardo fiero di una donna anziana

Come si costruisce un tepee

Sempre nell’ambito di Nature and Rituals, uno dei modi per lavorare sull’identità del gruppo, il sostegno tra i singoli partecipanti (che a causa del freddo, dell’impegno fisico e dei ritmi incalzanti serviva. Oh, se serviva!), il recupero del rapporto con gli elementi naturali, è stato di costruire un tepee. Trasportare i pali con l’aiuto dei compagni, inchiodarli, legarliannodarvi le fascette colorate beneauguralimetterli assieme e innalzarlisovrapporci il grande telo e poi raccogliere la legna nella foresta (ovviamente fradicia), trovare humus asciutto,e riuscire ad accenderci un fuocoe con quel fuoco la sera cuocerci del cibo…è un’esperienza che concentra in sè un insieme … Continua a leggere Come si costruisce un tepee

I primi momenti tra i monti in Czech Republic

Ai confini con la Polonia.Il Training è stato approvato dal’UE nel Programma “Youth in Action” facente parte del più ampio Programma YouthPass finalizzato a promuovere l’apprendimento non formale tra persone residenti nei Paesi membri.Questo specifico Training Course ha avuto come finalità la rieducazione alla naturalità (perché abbiamo tutti abbastanza dimenticato che la nostra casa principale è la natura) e la conoscenza di antichi rituali che popolazioni legate profondamente all’habitat naturale in cui vivevano, e  stanno ritornando a vivere, sono riuscite a mantenere, con immensi sacrifici, di generazione in generazione. I trainer sono stati: Leo, un assistente sociale austriaco che vive … Continua a leggere I primi momenti tra i monti in Czech Republic

Praga. Inizia l’esperienza in Czech Republic

(per la versione “allegra” del viaggio rimando ai post di Vittoria in iosonounfiore.blogs.it) Praga dall’alto mette buonumore.Trovarsi dopo poche ore a camminare nel suo centro, la sera, molto tardi, mi farà sentire a casa.Si scardinano pregiudizi quando applichiamo la volontà di esplorare nuovi luoghi.L’aereo atterra dolce dopo una lunga virata panoramica su quartieri e casette con giardino che hanno fatto da modello ideale per l’inventore delle Lego (ho deciso che dev’essere stato così!).È il paesaggio urbano di una comunità che ha costruito, secolo dopo secolo, il proprio spazio vitale nel mezzo di un bosco; senza mai dimenticarsene.Le costruzioni sono basse; … Continua a leggere Praga. Inizia l’esperienza in Czech Republic

il morso nascosto

– Non te la prendere con lui, non è colpa sua. La sua taranta è sorda, per questo non balla con te. Non è colpa sua, davvero. E ci aveva provato Totò a salvarmi dal veleno, stanotte. Il veleno senza nome, micidiale, infinito. E l’ho capito solo alla fine della danza, o poco prima. Troppo tardi comunque. I suoi occhi chiari e un sorriso accogliente, accondiscendente. Meraviglioso, ma troppo tardi per curare il cuore che rigurgita a fatica un nero denso. Anche stamattina non so rallegrarmi di esistere, di un uomo il cui amore è evidente, ma invischiato da una … Continua a leggere il morso nascosto

Sono tornata

Ho solo qualche…”ferita” di guerra  Da oggi posterò alcune foto e scriverò qualcosa: ci metterò un po’ perché ho troppa roba in testa, i pensieri e le emozioni devono ancora sedimentarsi. Contenta di ritrovarvi, anche se ho visto che nel frattempo ci sono state polemiche che il qualche modo sono arrivate su di me senza che ne capissi una cippa lippa, per dirla alla vittoria santoiemma!Ma preferisco focalizzare le mie energie mentali ed emozionali su cose che credo siano più costruttive.Vi abbraccio tutti. Continua a leggere Sono tornata

Partenze. Un nuovo giro di chiave. Un saluto agli amici blogger.

Mercoledì 10 a sera parto. Vado in Repubblica Ceca. Sette giorni tra i monti vicino ad Ostrava. Partecipo ad un progetto di scambio tra formatori.Oggetto: Nature and Rituals. Mi ha impressionato (…!) il fatto che un organo istituzionale come l’U.E., finanzi un progetto con la precipua finalità di rinforzare le competenze di professionisti che hanno scelto di lavorare in natura proponendo antichi, e prudentemente nuovi, rituali!Una figata! (si può dire nel blog ?)Porto con me un sacco a pelo invernale “perché (ci è stato detto) se sarà bel tempo passeremo una notte dormendo sotto le stelle”. Ma io l’ho appena … Continua a leggere Partenze. Un nuovo giro di chiave. Un saluto agli amici blogger.

Il tempo tintore

C’è un tempo per navigare. Uno per progettare approdi.C’è un tempo per staccare le mani dal timone. Un altro per osservare la meta, che sembra sia stata abbozzata un momento prima; altre volte vite prima.C’è un tempo per aprire la porta. Un altro per preparare uno zaino; è sufficiente.Una serie di fuochi sacri hanno puntellato il senso dell’ultimo solstizio d’inverno.Quello del tempo giusto. Non prima.Canali tenuti aperti con la tenacia di chi ha perso quasi tutto per strada, spostandosi da una locanda all’altra e nutrendosi di accoglienze confortevolmente subdole.Da ciò che resta si attinge una forza che sembra sovraumana. Sembra.Si … Continua a leggere Il tempo tintore