Un bel momento con Luisa

L’Auditorium del Museo Castromediano è un luogo prestigioso: buona acustica, luci calde, disposizione studiata delle poltroncine e del tavolo dei relatori. Entro in uno spazio che mi è familiare disposta a sentirmi sola tra estranei. Bastava il gesto di amicizia verso Luisa a darmi il senso pieno del mio allontanarmi da Otranto in una calda sera di fine Luglio per andare in città. Invece, entro e subito incrocio con gli occhi il mio prof di Filosofia in Università che è lì, con altra bella gente, per presentare “La nuca”. Dopo poco entrano le donnecaffiero accompagnate dai due simpatici e garbati … Continua a leggere Un bel momento con Luisa

160 scintille

159 hanno colori vivi. Di una, non sai. I due mondi sono in guerra. Non sono previsti feriti. Sono state invocate tutte le falangi. L’esercito nemico indossa corazze dalle tinte meste e cupe (pietismi, ipocrisie, menzogne, strafottenza, cinismi sono il filato della trama e dell’ordito). Sgradevole sensazione di sporco. Stai apprendendo che i corpi portatori di animefango fetono. Volto, petto, grembo, in prima linea. Brandisci le spade per invocare giustizia. A volta le ginocchia si piegano, molli di inadeguatezza (in verità solo presunta). Vorresti un petto d’uomo si cui posare il capo; nei brevi momenti di riposo. Il dio misericordioso … Continua a leggere 160 scintille

l’Amore sa chinare il capo

La marea si ritira nel flusso dell’oceano vivo e di ghiaccio.Il fuoco ligio agli ordini della Sacerdotessa resta docile e selvaggio al suo posto.Passività di luna che gode vita nei silenzi distanti di mille notti.Tutt’attorno alla riva tempeste di vento danzano abiti dai leggeri tessuti preziosi;  adornano i piedi cavigliere d’oro, argento, perline e preziose scaglie di vetro azzurro di murano. La calma potente del centro nutre e guida nel cerchio tempeste e maree. Continua a leggere l’Amore sa chinare il capo

Avalon e altre mappe

“nella rete alidifatacerchi dentro cerchigancetti d’oro…” Inizio, per la milionesima volta (mi dico), a tracciare percorsi su mappe sconosciute. Dice Morgana di sé: Ai miei tempi sono stata chiamata in molti modi;sorella, amante, sacerdotessa, regina.Ora in verità sono una maga e forse verrà un giorno in cui queste cosedovranno essere conosciute. Il giorno dopo la resa dei conti sono ancora stremata.Il filo spinato e arrugginito delle vecchie, arcigne, piccole menti (che sono una, ma più di una!) ha resistito alle spade-piume dei giusti guerrieri contorcendosi nella carne dei piedi. Ho bisogno di pulire con gratitudine il tempio-tana; di nutrire con … Continua a leggere Avalon e altre mappe

Ovunque si tessono cerchi

Sono immersa in uno dei set di Italian Sud Est! Sto aspettando stanca ma motivata, subendo paziente l’inteso traffico delle auto nel rovente piazzale antistante la stazioncina di Tricase. Attendo la tutor del corso di un PON Scuola terminato qualche settimana fa in cui ho curato il modulo sulla comunicazione tra genitori e figli. Sono stata invitata in pizzeria dalle corsiste a trascorrere una serata con loro: 19 mamme e 1 papà (!) di un suggestivo paese nel sud del Sud dei meridioni d’Europa. Rifletto nell’attesa sulla bellezza del paese. Tricase e il Palazzo in centro; il bellissimo presepe vivente, … Continua a leggere Ovunque si tessono cerchi