sono ancora qua, e già mi manca

Questa terra è un veleno…dolce…dolce…allontanarsi non è facile. Bisogna essere forti,o spietati. Con se stessi.Saluto i miei blog friends perché mancherò qualche giorno anche da questo luogo.Vado in un terzo posto, altrettanto importante lo so, masradicarmi dalla terra che carezza il mare e si veste dei venti,lo confessomi mette nostalgìa. Continua a leggere sono ancora qua, e già mi manca

Attraversando rovi e rosolacci

Ci sono ciliege rosso rubino e rosolacci appena sotto il viola dei gladioli selvatici, sulle colline nutrici delle mani che hanno disegnato la gonna con cui oggi sono andata al mare.Sulla pelle, sensibilissima, s’appoggia leggero il buonumore.Il ciondolo di quarzo tra i seni a captare vite. La piccola staffa è deserta.Ho con me la moleskin, una matita, una penna, un libro sul simbolismo della croce; un pareo e tanta acqua dolce. La verserò su di me dopo l’immersione nelle acque dolci e salate, fredde e tiepide, di un mare che non è uguale un secondo con l’altro, né un centimetro … Continua a leggere Attraversando rovi e rosolacci

Report (a modo mio) sul 16 maggio e dintorni

“Le persone che incontreremo saranno quelle più appropriate e necessarie a elevarci. Esse in realtà sono forme-pensiero create da noi stessi ed utili per il nostro percorso…” A. Bona. Un paio d’ore prima di venerdì 16, sulla via che costeggiando il mare mi porta a casa (in tutti i sensi), mi telefona, e mi ci accompagna, un angelo di fede che veleggia sulle alpi svizzere e su pianure adiacenti. Mi invia benedizioni. Come in un sacchettino profumato di lavanda cresciuta su declivi dove la notte se torni dal fiume, non sei sola mai. La compagnia lì, fra gli altri, è … Continua a leggere Report (a modo mio) sul 16 maggio e dintorni

16 Maggio.

Oggi è il mio compleanno. La mia mamma mi racconta che la notte in cui nacqui lu cielu sia piertu! Il cielo si era aperto. Pioggia, tuoni e saette flagellavano la terra. Tanti anni dopo, un amicofratello sensitivo medico agopuntore,   mi suggerì con il suo tipico tono, che quand’anche preannunci terremoti è come se stesse ordinando un panino all’alimentari, di acquistare un fantasy La Signora delle tempeste di Marion Zimmer Bradley. È interessante osservare quanta saggezza si celi tra le righe di un buon romanzo fantasy… quante spiegazioni ci si può dare su tanti fatti inspiegabili e ricorrenti che … Continua a leggere 16 Maggio.

Onore agli angeli guerrieri.

Materia d’angelo si è fatta densa per di_segni imperscrutabili. La Ragione abbassa il capo. L’Essenza è in noi, e sa. Sa anche ciò che deve tacere. Così, l’ignoranza nutre la Paura. Dallo Scuro profondo un ghigno! Un appiglio comunque c’è. Un salvavita. Gli angeli di carne sono portati a tessere tele. Grandi, complesse, fatte sempre di fili sottilissimi; invisibili agli occhi disattenti, o non pronti. Quando qualcuno di…loro…scivola, o ne ha sentore, può lanciare uno sguardo fulmineo a un altro angelo e questi, all’istante, prima dello spazio temporale che annuncia l’istante!, gli consente di tenersi a uno di quei fili, … Continua a leggere Onore agli angeli guerrieri.

pregi e difetti della… salentitudine

Tempo fa ho ricevuto una mail, così come tanti altri salentini.Ha il sapore dell’allegrìa e della disperazione, così proprio come siamo noi. DNA del corpo, delle moltitudini di anime, dell’inconscio di razza.Ne riporto alcuni punti.SEI SALENTINO SE…..

 • sei salentino quando ti lamenti sempre della tua città e quando sei fuori la vanti come se fosse il paese delle meraviglie!!!
• sei salentino se parcheggi la macchina in quinta fila e dopo ti lamenti pure perché ti hanno fatto la multa
.• sei salentino se quando devi andare da una parte inizi a ripetere all’amico:MENA, MOVITE, MANISCIATE!!!
• sei salentino se già da … Continua a leggere pregi e difetti della… salentitudine